Zattere per lavatrici

Può capitare (come a casa nostra) che a causa di un pavimento un po’ irregolare e di una lavatrice non ben bilanciata, quando si fa la centrifuga la lavatrice se ne vada in giro per il bagno, e soprattutto faccia tremare tutta casa (con grande gioia dell’inquilino di sotto), facendo anche un rumore assordante. Il manuale ed i forum dicono di regolare i piedini, ma dopo mesi di bestemmie si scopre che non c’è regolazione che tenga. E allora? Come fare?

Occorre costruire un “cuscinetto” da mettere sotto la lavatrice, che ammortizzi le spinte sbilanciate (credo che in gergo fisico si chiamino “accelerazioni residue”), soprattutto durante la centrifuga, quando le forze in gioco sono maggiori.

Dopo lunghe elucubrazioni, vari mesi fa sono giunto alla soluzione: usare le bottiglie di plastica vuote dell’acqua! Soluzione “ecologica” e a costo zero! Oggi, dopo mesi di “sperimentazione” della prima zattera, ne ho costruita una nuova per sostituire la prima, ormai malmessa. E per la vostra gioia ho documentato fotograficamente l’impresa.

Fase 1: conservare 8 bottiglie vuote dell’acqua da 1,5 litri (per noi che ne consumiamo una cassa a settimana, è un gioco da ragazzi – btw, saremmo però felici di poterla acquistare in confezioni con meno spreco di plastica…).

Fase 2: unire le bottiglie a due a due, con del nastro adesivo da trasloco (nella prima versione avevo usato della colla ma è uno spreco inutile).

Fase 3: unire le coppie di bottiglie per formare due blocchi da 4.

Fase 4: unire i due blocchi tra loro.

Fase 5: onde evitare che l’umido sotto la lavatrice faccia staccare il nastro adesivo, ho preferito “incartare” le bottiglie. La scorsa volta ho usato due buste del supermercato (si ricicla tutto!), stavolta un foglio di plastica che avevo per casa. Si ferma il tutto con altro nastro adesivo intorno, e poi a suon di bestemmie si infila la zattera sotto la lavatrice.

Certo, il risultato non è bellissimo, ma che vi frega? A costo zero siete riusciti ad evitare un terremoto ogni volta che fate la centrifuga! Il rumore sarà ridotto, ma non eliminato (basta chiudere la porta…), e la lavatrice non se ne andrà più in giro per il bagno. Unico accorgimento: ogni tanto occorrerà ribilanciare la lavatrice sulla zattera, poiché spostandosi un po’, tenderà ad inclinarsi.

Spero di esservi stato utile. Se vi piace questo blog, iscrivetevi alla newsletter! O almeno lasciate un commento…

Categoria(e): Idee, Progetti, Proposte

Un commento a Zattere per lavatrici

    Grabbing Hands Ltd. dice:

    Oltre ad essere utile per attutire i rumori della lavatrice, questa pratica zattera multiuso si rivela inoltre perfetta in caso di diluvio universale. Tutti dovremmo avere in casa una zattera multiuso in plastica, per ogni evenienza!

Lascia un Commento